idee

1, 2, 3 idee per un service – la bottega delle matite

1, 2, 3, idee…

Spesso i club nonostante si impegnino non riescono a progettare dei service di successo. Ho letto di recente quanto ha realizzato il club di Maple city nello stato dell’Indiana e mi è sembrato bello condividerlo con voi.

Tutti sappiamo che un bambino a scuola ha bisogno di tanti accessori, dallo zaino agli astucci di colori, squadrette, quaderni e quadernoni, matite, penne e altro ancora.

Una idea brillante

Il club di Maple city grazie alla generosità dei soci, di alcuni negozianti e di tante persone generose, ha dapprima organizzato una raccolta di materiale scolastico, come quelle che si fanno per il banco alimentare per capirci. 

idee per un service

Poi ha integrato quanto raccolto con acquisti all’ingrosso di altro materiale e quindi ha organizzato un mercatino settimanale dove i ragazzi possono acquistare a prezzi stracciati quanto occorre loro.

In questo modo oltre ad aiutare le famiglie più in difficoltà, sappiamo che spesso si spendono cifre considerevoli per gli accessori, nello stesso tempo si responsabilizzano i ragazzi all’uso del denaro. Sono i ragazzi stessi infatti che scelgono e “pagano” cosa serve loro.

Il ricavato delle vendite serve ad integrare, almeno in parte, il magazzino del negozio. Inoltre per i ragazzi più in difficoltà c’è una speciale sezione dove gli articoli vengono venduti al prezzo simbolico di mezzo dollaro.  

Anche da noi molti lo fanno

So benissimo che tanti club in Italia hanno svolto service simili, aiutando generosamente tanti ragazzi in difficoltà, qui la novità sta nella durata temporale dell’iniziativa che è iniziata qualche settimana prima dell’apertura delle scuole e che copre tutto l’anno scolastico. 

Non quindi una iniziativa una tantum ma che dura nel tempo. Certo ci vuole impegno ad essere costanti. 

Inoltre il club ha coinvolto nella iniziativa anche i bambini del locale builder club, che fanno da commessi nella bottega, mettendo in pratica i valori del servizio e nello stampo tempo si auto-educano alla responsabilità.

Non vi sembra una bella idea?

Perché non condividete i vostri progetti di service, come li avete tecnicamente realizzati, portati avanti, quante persone avete coinvolto e mettiamo insieme le nostre esperienze. Aspetto vostre notizie. 

In questo articolo d qualche mese fa alcune idee su come progettare un service di successo http://www.francescovalenti.it/2018/04/03/come-realizzare-un-service-di-successo/

Inoltre nel mio blog alla voce service troverete altre idee da cui prendere spunto. 

Se questo articolo ti è piaciuto Manda questo articolo ad un amico/a Manda questo articolo ad un amico/a

Lascia una commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi