statistica soci

Soci – Se io mangio due polli e tu neanche uno………. la statistica

Come non fare scappare i soci…..

Ho già accennato brevemente sulla riunione di Praga sulla crescita e il mantenimento dei soci. Ho anche condiviso con voi una parte interessante del famoso convegno di Nicolosi, in particolare la relazione di Giuseppe Lombardo.

Volevo tornare sull’argomento per fornirvi altri dati a mio avviso molto interessanti.

statistica soci

In tutto il mondo kiwaniano il declino è iniziato nel 1992, anno che coincide con il lancio del primo service mondiale. Da quel momento c’è stata una inesorabile esodo. Molti club anche storici hanno chiuso. Questa tendenza globale in Italia ha avuto come risultato una perdita media ad oggi del 20% su totale dei soci. Contro ad esempio una crescita del 55% in Austria, del 57% in Germania, dell’11% in Belgio.

Nel nostro Distretto a partire dal 2012 c’è stata una perdita annuale dei soci costante del 12%.

Interessante è anche notare che si sta nel Kiwanis in media 13 ani prima di andarsene.

A questo punto alcune domande nascono spontanee:

  • Quale politica è stata messa in atto negli ultimi anni per cambiare questa tendenza?
  • Perché kiwaniani “consolidati” con almeno 10 anni di militanza se ne vanno?
  • Perché club anche di lunga tradizione, potrei citare Arezzo e Caltanisetta, ad esempio chiudono?
  • Perché abbiamo il più alto numero di club (38) sotto il minimo fisiologico di 15 soci in Europa?

Mi piacerebbe avere le vostre opinioni.

One Response

  1. mariapia d'acunto 11 Febbraio 2019

Lascia una commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi